Alessia Pazzaglia

VIOLINO

Alieva del Maestro, Federico Guglielmo, che in Conservatorio a Firenze insegna violino moderno ma ai suoi allievi fa conoscere, gradatamente, anche la prassi esecutiva su strumenti storici: così dopo il diploma in Conservatorio ha deciso di frequentare il biennio di perfezionamento proprio in violino barocco. Anche Alessia, così come tanti musicisti italiani della sua età, non ha ancora potuto fare una scelta esclusiva nei confronti del violino barocco, e nel suo percorso di perfezionamento c’è anche l’Orchestra Giovanile di Fiesole, dove ha studiato con Felice Cusano. È stata selezionata per i primi violini in Theresia, e questa è la sua prima esperienza in un’orchestra di strumenti storici: “Finora ho suonato con piccoli ensemble di musica antica, sia a Firenze con colleghi di Conservatorio ma soprattutto con gruppi che hanno sede in Veneto, dove c’è una tradizione di musica antica più ricca.
Dell’esperienza con Theresia sono felicissima, è una dimensione di organico in cui mi trovo molto bene e in cui sto imparando molto.” Cosa pensi del fatto che l’attività di Theresia sia concentrata in alcuni periodi dell’anno? “Secondo me è l’ideale per un musicista della mia età, che conclusi gli studi in Conservatorio cerca di fare più esperienze prima di potersi affacciare concretamente sul mondo del lavoro: posso seguire gli stages di Theresia, che sono programmati con largo anticipo, e contemporaneamente suonare nella Giovanile Italiana. Inoltre in Theresia ci sono molti stranieri, che con questa articolazione del lavoro possono essere presenti.”